La nostra CASA è il MONDO: Immigrazione e diritto alla casa a Montesilvano.

“La nostra CASA è il MONDO: Immigrazione e diritto alla casa a Montesilvano".

“La nostra CASA è il MONDO: Immigrazione e diritto alla casa a Montesilvano".

(link ad insegnareonline)

E’ questo il titolo della conferenza-dibattito che si è svolta presso l’aula magna dell’IIS Alessandrini di Montesilvano martedì 21 novembre

 

“La nostra CASA è il MONDO: Immigrazione e diritto alla casa a Montesilvano".

Gli studenti hanno confrontato le loro tesi con Daniele Licheri, coordinatore regionale di Sinistra Italiana, Attilio Di Mattia, ex sindaco di Montesilvano, Hedia Lammari, mediatrice culturale, presidentessa dell’Associazione Comunità Araba, Luigina Tartaglia responsabile della Caritas di Pescara, Cesare Di Carlo, responsabile della rete interistituzionale per i servizi sociali della provincia di Teramo.Gli alunni della classe terza A SIA e AFM: A. Caldarelli, M. Centorame, J. Cò, M. Di Fazio, A. Di Francesco, R. Di Michele, M. Mambella, E. Mele, M. Palmucci, C. Simplici;, G. Gaetani, M. Iervolino, A. Schiavone, L. Tolli, S. Zincani; insieme a quelli della 5 A AFM: S. Caso, G. Di Muzio, A. Mambella, V. Poma, C. Sabatini, E. Schiavone, F. Terzi, M. Trotta, L. Valentini hanno analizzato le cause e riflettuto sui numeri dell’emigrazione.

 

“La nostra CASA è il MONDO: Immigrazione e diritto alla casa a Montesilvano".

L’incontro è avvenuto nell’ambito del progetto didattico che si avvale della metodologia del service learning – approvato dall’USR  regionale – “Mai più senza…persone senza casa e case senza persone!” che ha lo scopo di analizzare la contraddizione tra la proliferazione edificatoria, sedimentatasi nel corso degli anni e l’espansione del fenomeno dei senza fissa dimora dovuto alla diffusione della povertà e dall’incremento degli insediamenti di migranti di questi ultimi tempi; l’analisi ha lo scopo di giungere all’elaborazione di una proposta di soluzione in linea con il dettato costituzionale e con la Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo che riconosce il diritto alla casa come irrinunciabile strumento di dignità della persona.

Il “La nostra CASA è il MONDO: Immigrazione e diritto alla casa a Montesilvano".progetto è biennale ed è destinato ad affrontare il problema abitativo sotto il profilo delle politiche di accoglienza e di riconoscimento del diritto alla casa per gli stranieri, nell’anno scolastico 2017/18; e sotto quello del contrasto alla povertà nel corso dell’anno scolastico 2018/19.