MAI PIU’ SENZA. Persone senza casa e case senza persone.

incontro Confindustria Il progetto didattico dell’IIS Alessandrini di Montesilvano viene discusso nella Sede della Confindustria ChietiPescara

Lunedì 12 marzo, nella sala Orofino della sede di Confindustria Chieti Pescara, gli studenti delle classi IIIA AFM/SIA e V A AFM dell’IIS Alessandrini di Montesilvano hanno animato una conferenza-dibattito dal titolo “MARE MONSTRUM. Immigrazione e diritto alla casa a Montesilvano. “incontro Confindustria Gli alunni sono i protagonisti di un percorso di analisi del problema del diritto alla casa a Montesilvano - un territorio storicamente sottoposto ad un’accentuatissima attività edilizia e, contemporaneamente, all’intensificazione dei fenomeni del disagio abitativo a carico sia delle famiglie italiane che delle comunità di nuovo insediamento – ed artefici di una proposta che attribuisce al Comune di Montesilvano il compito di una mediazione tra gli interessi in campo nel settore edilizio, in grado di affrontare i disagi più drammatici dell’emergenza abitativa.

Dopo le relazioni degli studenti, gli “esperti” esterni:

Marco SCIARRA, presidente Sezione Costruttori edili Ance, Pescara ha illustrato ai ragazzi “un’idea di partenariato pubblico - privato, l’housing sociale, che coniughi la necessita di rigenerazione delle città con il bisogno di abitazione” e ha evidenziato l’opportunità che “ la soddisfazione delle esigenze abitative di chi si trova in condizione di necessità avvenga preferendo le case già esistenti a nuove costruzioni, sempre con l’irrinunciabile mediazione delle Istituzioni”

Ndiaye BIRAHIM vicepresidente dell’Associazione immigrati senegalesi Abruzzo ritiene che la politica debba dare, finalmente, una risposta al bisogno di dignità largamente manifestato da chi si trova in condizioni di maggiore debolezza

Giuseppe CARMINELLI, segretario provinciale SUNIA, ha esposto i numeri dell’emergenza abitativa – che è un’altra faccia dell’emergenza povertà nel nostro Paese – e ha espresso l’esigenza di scelte politiche davvero in grado di affrontare l’emergenza casa e di frenare il fenomeno delle occupazioni abusive lesive della legalità e degli aventi diritto.

Marco FORCONI, coordinatore cittadino “Fratelli d’Italia” a Montesilvano, ha auspicato un tavolo di “concertazione sociale”, anche con la presenza della Scuola alessandrini, dove convergano tutte le parti che hanno l’interesse ed il compito di mantenere a Montesilvano la legalità, il decoro e la pace sociale.